Reumabase.it
Reumatologia
Xagena Mappa
Medical Meeting

Artrite psoriasica: attività di malattia più elevata a 6 mesi dopo il parto


Tra le donne con artrite psoriasica periferica durante e dopo la gravidanza, l'attività di malattia è risultata più alta a 6 mesi dopo il parto, ma in generale era bassa e stabile dalla pre-gravidanza a 1 anno dopo il parto.

Mentre uno studio del 2008 aveva indicato che le donne con artrite reumatoide raggiungono la remissione in gravidanza, anche se meno frequentemente di quanto in precedenza descritto, poco si sa sull'artrite psoriasica e la gravidanza.
L'unico studio prospettico sull'argomento aveva dimostrato miglioramenti in gravidanza e deterioramento postpartum; tuttavia, questo studio era del 1992, prima dell'uso diffuso dei farmaci antireumatici modificanti la malattia ( DMARD ) biologici.
Due piccoli studi retrospettivi hanno successivamente mostrato risultati divergenti sull'attività di malattia durante la gravidanza in donne con artrite psoriasica.

Per analizzare l'attività di malattia tra le donne con artrite psoriasica periferica durante e dopo la gravidanza, sono stati studiati i dati del Registro osservazionale norvegese RevNatus.
Il database segue le donne con malattie reumatiche infiammatorie dal periodo precedente al concepimento a 1 anno dopo il parto.
Nel periodo 2006-2017, sono state identificate 108 gravidanze in 103 donne con artrite psoriasica, che hanno dato origine a un nato vivo.

Tra le donne con artrite psoriasica periferica durante e dopo la gravidanza, l'attività di malattia è risultata più alta a 6 mesi dopo il parto, ma in generale era bassa e stabile dalla pre-gravidanza a 1 anno dopo il parto.

L'attività di malattia di ciascuna paziente è stata valutata prospetticamente sette volte prima, durante e dopo la gravidanza, utilizzando le scale DAS28CRP3 e BASDAI.

Circa il 75% dei pazienti inclusi nell'analisi era in remissione o aveva una bassa attività di malattia secondo DAS28, durante e dopo la gravidanza.

E' stato tuttavia notato che l'attività di malattia è diminuita durante la gravidanza e poi è aumentata nei 6 mesi successivi alla nascita.
L'attività di malattia a 6 mesi dopo il parto era significativamente più alta, con un punteggio DAS28 medio di 2.71, rispetto a 6 settimane dopo il parto, con un punteggio DAS28 medio di 2.45 ( P=0.016 ).

Le pazienti che facevano uso degli inibitori del TNF ( fattore di necrosi tumorale ) durante la gravidanza avevano una attività di malattia significativamente più bassa rispetto alle donne non-trattate con questi farmaci ( P = 0.043 ).

Utilizzando la scala BASDAI, i punteggi di attività di malattia erano anche bassi e stabili, ma significativamente più alti a 6 mesi dopo il parto rispetto a 6 settimane dopo il parto ( P = 0.013 ).

In questo ampio studio prospettico sull'attività di malattia dell'artrite psoriasica in gravidanza, è stato scoperto che la maggior parte delle donne aveva sperimentato una attività di malattia stabile, bassa.
L'attività di malattia tendeva a diminuire in gravidanza, aumentare significativamente a 6 mesi dopo il parto, prima di tornare ai livelli basali dopo 1 anno dal parto.
Le donne che facevano uso degli inibitori del TNF in gravidanza hanno presentato una attività di malattia significativamente più bassa durante tutto il periodo di studio. ( Xagena2018 )

Fonte: Arthritis Care & Research, 2018

Reuma2018 Gyne2018



Indietro