Reumabase.it
Reumatologia
Xagena Mappa
Medical Meeting

Ruolo della ecografia nella gestione delle arteriti a cellule giganti nella pratica clinica di routine


È stato sviluppato ed esplorato un protocollo per l'uso dell'ecografia color duplex ( CDS ) nell'assistenza di routine della arterite a cellule giganti ( GCA ).

È stata testata l'ecografia color duplex delle arterie temporali e delle arterie ascellari su pazienti consecutivi con sospetta o accertata arterite a cellule giganti, tra il 2014 e il 2016.
Sono stati valutati 293 pazienti ( 72 anni, donne / uomini 196/97 ), di cui 118 con arterite a cellule giganti clinicamente confermata.
Il 73% dei pazienti aveva già ricevuto glucocorticoidi ad alto dosaggio per 17 giorni.

Tra i nuovi pazienti con meno di 7 giorni di trattamento con glucocorticoidi ( n=55 ), la sensibilità dell'ecografia color duplex è stata pari al 63.3%, la specificità al 100%, il valore predittivo positivo al 100% e il valore predittivo negativo al 64.5%.

La sensibilità è salita all'81.8% nei pazienti con claudicatio mandibolare e alti marcatori infiammatori.

Durante il periodo di osservazione, il tasso di biopsie dell'arteria temporale è diminuito da 72 ( 42% ) a 36 ( 25% ) ( P=0.002 ).

L'ecografia color duplex è risultata positiva nel 21% delle 89 scansioni di follow-up in individui asintomatici, rispetto al 37% nei pazienti che presentavano riacutizzazioni cliniche.
Nel tempo, il numero di aloni si è ridotto; solo i pazienti nuovi o con riacutizzazioni hanno mostrato un alone in quattro o più siti.
Il diametro degli aloni ascellari si è ridotto dal riferimento ( 1.6 mm ) al follow-up ( 1.4 mm, P=0.01 ) o alle riacutizzazioni ( 1.4 mm ) ( P=0.02 ).

In conclusione, l'ecografia color duplex ha fornito un alto valore predittivo positivo per la diagnosi di arterite a cellule giganti, e ha consentito una significativa riduzione delle biopsie dell'arteria temporale.
È stato esplorato il ruolo dell'ecografia color duplex nel rilevare gli aloni ed è stata dimostrata una relazione con l'estensione della distribuzione degli aloni, ma non con le loro dimensioni. ( Xagena2018 )

Monti S et al, Rheumatology 2018; 57: 112-119

Reuma2018



Indietro